Serie di immagini scattate di getto nel mese di febbraio 2010.
A partire dai muri della casa dove sono nato (clamorosamente ancora in piedi…nonostante l’abbandono) ho sentito il bisogno di appuntare in fotografie quei feticci che hanno superato traslochi e mancanze di spazio.
Una piccola storia di un passato piu’ o meno remoto fatta di ricordi piu’ o meno profondi che a volte  casualmente mi son portato dietro.
Le immagini sono state scattate con le pellicole SX-70 FadeToBlack Film 10/2009 e le grappette sono sia il modo per richiudere i film sia il processo che simbolicamente ne archivia i frammenti

Stefano Parrini e’ nato a Barberino Val d’Elsa (FI) e vive a San Gimignano (SI). Dal 2003 ha partecipato a numerose mostre in tutta Italia, vincendo diversi premi.
Tra i più recenti, il premio “Epson-Le Logge” al Toscana Fotofestival 2007, secondo classificato a Fotoleggndo 2007, il premio Portfolio dell’Ariosto 2008, secondo clssificato al LUCCAdigitalPHOTO Contest ‘09, il Premio fotografico “A Better World” 2009 , terzo classificato al Premio “Epson Le Logge” al Toscana Fotofestival  2010, terzo classificato in People Other Category all’ International Photography Award 2010 e menzione d’onore in Deeper Perspective Category all’International Photography Award 2010.

Comments are closed.